MELANZANINA GENOVESE

dal gusto leggermente amarognolo

ANTICHI ORTAGGI DEL TIGULLIO

La Melanzanina Genovese vine coltivata a tessitura sciolta negli orti irrigui dell’entroterra genovese grazie al clima mite e soleggiato. 

PERIODO DI RACCOLTA

Melanzanina Genovese da riempire: da metà giugno a ottobre Melanzanina Genovese da conserva: da settembre a ottobre

I nostri eventi

melanzanina genovese

Caratteristica forma tonda di piccole dimensioni. Tipica a Genova sia per le melanzanine ripiene, piatto estivo, sia per le conserve sott’olio, per l’inverno. 

RICETTE

Seppie ripiene
di melanzanine genovesi

Scopri le altre ricette

CARATTERISTICHE

Melanzanina Genovese – Antichi Ortaggi del Tigullio

TIPO DI ORTAGGIO

Frutto di piccole dimensioni (diametro massimo da 3,5 a 6,5 cm), la cui forma risulta essere tondeggiante, nella sua versione lucida, o leggermente allungata, nella varietà opaca. La polpa è in entrambi i casi di color biancastro, leggermente amarognola.

  • Tondeggiante
  • Viola scuro
  • Lucida

Vengono prodotte nell’entroterra genovese, 

Barudda, noto burattino, chiese come premio per il suo eroismo un tegame di melanzane ripiene.

COME origini

Le Melanzanine Genovesi sono citate ne “La Cuciniera genovese” 1963, nelle ricette del sott’olio e delle melanzanine ripiene anche Plonteaux in “La cultura contadina in Liguria. La Val Graveglia” 1980, la ricorda come consumata ripiena in feste tradizionali (meizanin-ne-pin-ne)

Nome scientifico: Solanum melongena

Gusto: amarognolo

BENEFICI

La Melanzanina Genovese è ricca di vitamine A, B, C e di minerali:

  • Magnesio
  • Fosforo
  • Potassio

Regola le funzioni intestinali ed è ottima contro il colesterolo. Alimento ipocalorico se cucinato nel modo giusto, antiossidante e con potere antinfiammatorio. Drenante e diuretica.

Antichi Ortaggi del Tigullio

Ricette con gli Ortaggi